COME SI CALCOLA LA SUPERFICIE CATASTALE

341 Visualizzazioni

Capita spesso in ambito Catastale di doversi confrontare con il calcolo o la verifica della Superficie Catastale di un immobile.

Per quanto ad oggi l’attribuzione delle Rendite Catastali si basi molto più sul calcolo dei Vani che non delle Superfici, la Superficie Catastale rimane comunque un dato significativo, che andrà a comparire anche nelle Visure Catastali come parte integrante dei Dati di un Immobile.

Nella maggioranza dei casi, il calcolo di questo particolare tipo di superficie viene effettuato in automatico da programmi ministeriali come il DOCFA, sulla scorta dei dati metrici forniti dal Professionista e relativi ai diversi ambienti in cui è ripartito l’immobile (Vani Principali, Locali Accessori Diretti, Locali Accessori Indiretti, Dipendenze Esclusive e Pertinenze Scoperte Esclusive).

Poniamo però il caso in cui si voglia, a titolo di esempio, semplicemente verificare la correttezza del calcolo automatico effettuato dal computer.

La prima cosa da chiarire è: cos’è la Superficie Catastale? Essa infatti viene arrotondata al metro quadrato e si differenzia da altri tipi di stime metriche come ad esempio la Superficie Utile Netta e la Superficie Commerciale. Le sue modalità di calcolo sono ben definite dal D.P.R. 138 del 23 Marzo 1998, dove vengono elencate anche, all’interno dell’Allegato B, le nuove e diverse Categorie di Classificazione degli immobili (Gruppi R, P, T, V e Z), destinate queste a sostituire quelle del “vecchio” regolamento datato 1949 (Categorie A, B, C, D, E, F), anche se al momento il sistema classificativo di riferimento rimane ancora quello più “datato”. Per calcolare la Superficie Catastale, come vedremo, sarà comunque necessario verificare in quale dei nuovi Gruppi (generalmente R, P o T per le Destinazioni Ordinarie) andrà a ricadere il nostro immobile.

Una volta identificato il Gruppo di appartenenza, andremo quindi a calcolare la Superficie Catastale dell’immobile in base alle “regole” relative, elencate nell’Allegato C, sempre del D.P.R. 138/1998.

Proprio in questo Allegato sono descritte infatti le modalità per un corretto calcolo della Superficie Catastale, che ho riportato per comodità in un Documento scaricabile al seguente link.

Hai anche tu bisogno di una Pratica Catastale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *